Materiali e manutenzione


Ogni nostra idea è sempre proiettata all'innovazione e al cambiamento, senza compromessi.

Queste pagine sono dedicate a chi, oltre a cercare le giuste soluzioni alla cura e mantenimento dei prodotti acquistati, vuole anche sapere di più riguardo ai materiali da noi utilizzati.
Lo facciamo con piacere, perché questo servirà maggiormente a comprendere cosa c’è dietro ad ogni prodotto e materia prima. Quelle da noi usate sono tutte di alta qualità. E  qualità è prerogativa assoluta in ogni nostro prodotto. Qualità è sinonimo di  sicurezza, durata e confort per il cavallo ed il cavaliere, requisiti che fanno dei nostri prodotti l’eccellenza.


           LA CORDURA
           IL NABUK
           IL CUOIO
           AIRNET O TT
           IL SYMPATEX
           L'ALLUMINIO
           IL BIO THANE
           IL PILE
           IL NEOPRENE
           L'OTTONE NAVALE
           LE REDINI IN GOMMA
           IL FILO
           LA LANA
           LA LYCRA


LA CORDURA: (usata per le selle) la  CORDURA® è un tessuto ad altissima resistenza e si contraddistingue per le seguenti caratteristiche: • Ha un aspetto naturale; • E’ estremamente leggero e robusto; • E’ particolarmente resistente all'usura, allo sfregamento, agli strappi, alle abrasioni e alle forature; • E’ Lavabile, impermeabile e molto resistente all'umidità.
MANUTENZIONE: La manutenzione della Cordura® è pressoché inesistente, per via del trattamento al quale le fibre di cui si compone, sono sottoposte prima della realizzazione del tessuto. E’ impermeabile e di lunga durata. Le fibre di cui si compone, mantengono inalterato il colore per anni.
(Torna alla lista)


IL NABUK (usato per selle, staffili, riscontri e sottopancia) Il NABUK è una varietà di cuoio pieno fiore con una superficie scamosciata che rende la pelle leggera e vellutata al tatto. Il cuoio pieno fiore è conciato dalla parte qualitativamente migliore della pelle, quella superiore. Viene rimosso solamente il pelo, senza alterare quindi il grano superficiale naturale. Oltre a conservare la trama e i segni originali della pelle animale, il cuoio pieno fiore offre un' eccellente resistenza nel tempo grazie alla naturale solidità delle fibre della pelle. Il  Nabuk da noi usato è proveniente dalle Concerie di Ponte a Egola (PI), quindi 100% cuoio Italiano.
MANUTENZIONE La concia del Nabuk utilizzato per le selle, gli staffili ed i riscontri è “a bagno d’olio”; questo trattamento rende il nabuk morbido ed impermeabile. Sarà sufficiente, dopo aver pulito il nabuk con un panno umido, utilizzare l'apposito guanto in pura lana o un pennello e dell’olio per cuoio per far si che il nabuk conservi tutta la morbidezza iniziale e duri nel tempo. NON UTILIZZARE DETERGENTI CHE CONTENGANO AGENTI CHIMICI.
 (Torna alla lista)


IL CUOIO (usato per selle, staffili, riscontri e sottopancia) Il cuoio con cui vengono realizzate le selle e le varie parti della sella o gli staffili, è un cuoio di groppone, quindi molto resistente. Tutti i nostri pellami sono esclusivamente di concerie Nazionali.  Il  cuoio da noi usato è proveniente dalle Concerie di Ponte a Egola (PI), quindi 100% cuoio Italiano.
MANUTENZIONE:  Come per il Nabuk, anche il cuoio non necessita altro che di una periodica pulizia con un panno umido e di essere oliato con l'apposito guanto in lana PODIUM o  un pennello ed olio per cuoio. NON UTILIZZARE DETERGENTI CHE CONTENGANO AGENTI CHIMICI.
 (Torna alla lista)


AIRNET O TT (usato per sottosella, cuscini delle selle, ghette) Nuovo materiale in fibra sintetica leggera e super traspirante (coefficiente di permeabilità: 93,6 mg/cmq, valore richiesto: ≥ 15 mg/cmq) che mantiene il microclima interno ai livelli ideali anche in condizioni di temperature elevate e, al tempo stesso, garantisce un’eccezionale resistenza all’abrasione (100.000 cicli) e alle lacerazioni (resistenza allo strappo: 1.200 N, valore richiesto: > 60 N). L'Airnet è una fibra a micro-canali che assicura un elevato grado di traspirabilità. Resistente all’abrasione, allo strappo e alla lacerazione.
MANUTENZIONE: L’Airnet o TT non necessita di alcuna manutenzione. NON USARE DETERGENTI CHIMICI.
 (Torna alla lista)


IL SYMPATEX (usato per i cuscini delle selle ed i sottosella) Sympatex® è una membrana ultra sottile e non porosa in poliestere, completamente impermeabile. Sympatex® ha un'elevata capacità di traspirazione. Non bisogna sempre rinunciare al comfort per avere prestazioni eccellenti: La membrana può essere allungata del 300%. Facile quindi capire come riesce a mantenere le sue caratteristiche anche in situazioni d'uso intenso. Le sue caratteristiche meccaniche rendono il Sympatex® più duraturo di sette volte rispetto ad altre membrane. La sua struttura non porosa evita che sporco, sudore, grasso o qualsiasi altro agente esterno possa impedirne il funzionamento non essendovi dei pori che potrebbero occludersi. Il Sympatex®, grazie alle proprietà fisiche e chimiche del materiale con cui è realizzato, consente al vapore acqueo di essere trasportato verso l'esterno, in modo da garantire traspirazione e pelle asciutta. Il Sympatex® è realizzato con poliesere modificato, non contiene materiale tossico e non provoca alcuna reazione allergica alla pelle e non è contaminante per l'ambiente. Come funziona la mebrana Sympatex®? Questa domanda sorge spontanea considerando la struttura non porosa del Sympatex®. Il risultato d'impermebilità e traspirazione è raggiunto grazie alle sue cartteristiche fisco–chimiche. Essendo una plellicola solida non porosa, Sympatex® è impermeabile all'acqua. Ciò che rende il Sympatex® unico sono le sue zone molecolari idrofiliche (amanti dell'acqua) che sono state inserite nella membrana. Quando è presente della traspirazione, questa inizia ad evaporare: essendo la temperatura interna più elevata di quella esterna si genera una forza fisica dall'interno verso l'esterno. Le molecole di vapore acqueo vengono convogliate verso l'esterno della membrana attraverso le zone a struttura molecolare hidrofiliche. Una volta convogliata all'esterno questa umidità lascia l'interno asciutto e comfortevole. Soluzione elementare ma efficace!
MANUTENZIONE Il Sympatex non necessita di alcuna manutenzione. Per rimuovere l’eventuale sporcizia sarà sufficiente un panno umido. NON USARE DETERGENTI CHIMICI
 (Torna alla lista)


L’ ALLUMINIO (Usato per le staffe) Come la totalità dei metalli anche l'alluminio non è utilizzato allo stato puro ma legato ad altri componenti a formare leghe. Si introducono elementi alleganti quali rame, magnesio, manganese, silicio, zinco che da soli o combinati tra loro migliorano le caratteristiche resistenziali: • il silicio: migliora la colabilità e riduce il coefficiente di dilatazione; • il magnesio: aumenta la resistenza alla corrosione in ambiente alcalino e in mare; • il manganese: aumenta la resistenza meccanica e alla corrosione; • il rame: accresce la resistenza meccanica, soprattutto a caldo; • lo zinco: soprattutto se associato al magnesio, conferisce una elevata resistenza meccanica Altri elementi quali cromo (resistenza a corrosione), zirconio, vanadio sono usati come correttivi (affinazione grano, bloccaggio di impurità...) ; nichel, titanio e zirconio (p. meccaniche),bismuto, piombo, cadmio e stagno, silicio per scopi particolari. Il ferro, é sempre presente come impurezza.
LA VERNICIATURA La verniciatura delle staffe avviene tramite il processo dell’anodizzazione. Cos'e' l'anodizzazione ? L'anodizzazione (detta anche ossidazione anodica) è un processo elettrochimico irreversibile mediante il quale uno strato protettivo di ossido di alluminio si forma sulla superficie del particolare trattato e lo protegge dalla corrosione. Nel materiale avviene una vera e propria trasformazione superficiale: il metallo nudo reagisce con l'ossigeno che si sviluppa all'anodo durante il processo di elettrodeposizione e forma ossido di alluminio o allumina. 
 (Torna alla lista)


Il BIO THANE® (usato per finimenti, staffili e riscontri delle selle) Caratteristiche: Il Bio Thane® è un materiale composto da nylon e poliestere rivestito in poliuretano termoplastico a cellule chiuse. E’ autoestinguente, massima flessibilità anche alle basse temperature, inattaccabile dallo sporco e dal sudore, non necessità di alcuna manutenzione, colori indelebili, altissima resistenza alla trazione ed all’usura, Non assorbe acqua. Non richiede manutenzione. Inattaccabile da muffe, batteri e odori e facilmente lavabile. Il Biothane® mantiene le sue caratteristiche nel tempo. Prodotto in America e tutelato da brevetto Mondiale, il Bio Thane® è un prodotto ideale non solo per l’equitazione; viene utilizzato infatti anche per attrezzature medicali, attrezzistica per antinfortunistica sul lavoro, attrezzature militari e navali.
 (Torna alla lista)


Il PILE (utilizzato per i sottosella, i tubolari per staffili XT ed i sottopancia XT) Il Pile è una fibra interessante, perché tiene caldo come la lana, rispetto alla quale presenta diversi vantaggi. Al contrario della lana, non è pesante e, se bagnata, non ha bisogno di molto tempo per asciugarsi. Inoltre, non necessita di particolari precauzioni per il lavaggio. All'inizio il Pile era utilizzato soprattutto per l’ abbigliamento sportivo, ma gli aspetti positivi di questa fibra l'hanno resa molto popolare ed ora viene usata, grazie a noi, anche nell’equitazione.
CHE COSA SIGNIFICA PILE ? La fibra di partenza è il poliestere, che può essere lavorato in modi diversi. In alcuni casi vengono aggiunte altre fibre sintetiche, come poliammide, acrilico, elastane. Il Pile è il risultato di una lavorazione a maglia particolare, che è in grado di rendere il tessuto soffice e voluminoso. Una fibra lavorata in questo modo contiene molta aria ed è quindi in grado di essere un buon isolante termico: più il tessuto si presenta voluminoso e spesso, maggiore sarà il suo potere termico.
ISTRUZIONI DI LAVAGGIO: Il tessuto pile si può lavare a 30 o 40°C. Si asciuga in fretta e non deve essere stirato. Il tessuto non va candeggiato e alcune marche consigliano di non usare ammorbidenti, perché sfibrerebbero il tessuto. Il pile si asciuga in fretta. Anche dopo il lavaggio l'asciugatura è più veloce di quella di un normale sottosella. Il Pile non si restringe.
 (Torna alla lista)


IL NEOPRENE (Utilizzato per i sottopancia, le protezioni dei pettorali, i paracolpi.) E’ un materiale appartenente alla famiglia degli idrocarburi: è un espanso e la lavorazione è effettuata principalmente pressando dei pani a caldo che “lieviteranno” secondo una reazione chimico – fisica ed è venduto, per i nostri scopi sportivi, sotto forma di fogli. L’aspetto classico è quello di una lastra spugnosa, porosa, costituita da un numero impressionante di cellette contigue. I piccoli alveoli possono avere una grandezza discreta, qualche millimetro, oppure essere così minuti da non rilevarne quasi la struttura microscopica: in base a queste peculiarità il neoprene si denomina con l’appellativo comune di: macro cellulare o micro cellulare. Ognuna di queste cavità contiene una certa quantità di aria (nel caso dei neopreni estrusi a freddo, vi è un gas, l’azoto) che costituisce il segreto della sofficità e della capacità isolante: la camera d’aria. Le qualità intrinseche del neoprene sono diversissime da materiale a materiale e ogni azienda affronta la concorrenza con decine di soluzioni per tutte le esigenze specifiche; sovente il prezzo del prodotto finale, in base al foglio impiegato, può differenziarsi di tantissimo rispetto ad un analogo sfidante, così come la bontà conclusiva dei nostri articoli realizzati con un neoprene di alta qualità, che presentano quindi sostanziali differenze da un Neoprene più commerciale, quali ad esempio l’igroscopicità, l’attrito idrodinamico superficiale, il potere coibentante, l’elasticità, la resistenza allo schiacciamento, la memoria di recupero, ecc. La cucitura è un’operazione applicata a tutti i nostri modelli indistintamente; sono utilizzate macchine e fili speciali che non trapassano da parte a parte il materiale (cuciture non passanti) e non imputridiscono. Altre qualità da ricercare accuratamente sono: l’elasticità e la morbidezza del neoprene, unite ad un’accuratezza di fattura quasi sartoriale. Un buon sottopancia, come un buon paracolpo, deve aderire sul cavallo si, ma senza sacche, pieghe, rigonfiamenti, abbondanze “centimetriche” ma neppure “striminziture” eccessive, misure sotto dimensionate e compressioni anomale. Per seguire anatomicamente e identicamente le curve fisiologiche del cavallo, il materiale deve essere elasticissimo in tutte le direzioni e di una morbidità “spaziale”. Il risultato tangibile che si otterrà supererà ogni previsione: si migliorerà tantissimo la performance e l’utilizzo anche per svariate ore. Avremo quindi una comodità di movimenti, di respirazione, assolutamente indispensabili per le lunghe distanze a cavallo. Un sottopancia o un paracolpo impreciso nelle fattezze di taglio potrà essere ottimo come composizione materialistica ma rivelarsi nell’uso pratico una vera calamità; allo stesso modo un sottopancia o un paracolpo splendidamente confezionato, anatomicamente perfetto, ma duro e rigido come la cartapesta, non permetterà un’espansione toracica naturale, dei movimenti liberi, con tutte le conseguenze negative che molti di noi purtroppo conoscono. Un altro aspetto qualitativo da considerare a priori è: la memoria di schiacciamento. Il neoprene, sottoposto ad una determinata pressione, subisce uno schiacciamento, si comprime, ma deve essere sempre in grado di ritornare alla sua precedente forma, per un comfort davvero indispensabile, ad ogni utilizzo. Il nostro Neoprene, pur essendo morbidissimo, conserva un’incomprimibilità e soprattutto una capacità di ritornare alla forma originale (memoria), davvero unica, nel suo genere.
 (Torna alla lista)


L’OTTONE NAVALE (utilizzato per tutta la fibbieria) L’ottone navale è una lega di rame e zinco, dosata in modo che entrambi i metalli possano fornire le proprietà di cui necessitiamo per il nostro specifico utilizzo e nel migliore dei modi. Non a caso viene specificato “navale”, perché la robustezza e l’alta resistenza alla corrosione marina sono le sue maggiori prerogative. L’utilizzo prolungato può portare comunque ad un superficiale processo di ossidazione, facilmente ovviabile con qualsiasi prodotto per la pulizia appunto dell’ottone.
 (Torna alla lista)


LE REDINI IN GOMMA (Utilizzate per il Bio Thane) Le nostre redini sono esclusivamente fabbricate dalla Ditta Equus, una Ditta Europea. Sono facilmente distinguibili per il marchio in rilievo posto dalla casa madre. La durata è molto alta e l’usura, con il tempo e l’utilizzo è minima.
 (Torna alla lista)


IL FILO con cui il cuoio viene cucito, è un filo di puro cotone, esclusivamente fabbricato in Italia (Verona). Questo filo viene, prima di essere utilizzato, inviato alla conceria la quale lo tratta lasciandolo a bagno nello stesso liquido di concia del cuoio, per una settimana. Questo trattamento lo rende ancora più robusto, ne impedisce il naturale processo di disfacimento della fibra e lo rende estremamente più compatibile al cuoio stesso.
 (Torna alla lista


LA LANA (utilizzata per i sottosella, copripaletta dei modelli Champion, fodere delle RAT, seggi e quartieri):
La lana è una fibra tessile che si ricava dal vello delle pecore. La fibra ha una lunghezza di circa dieci cm. e presenta una caratteristica arricciatura che la distingue da tutte le altre fibre naturali. Esistono diverse qualità di lana, che dipendono dalle diverse razze di pecore. Quella da noi usata è delle pecore merino, che sono la razza per eccellenza per la produzione di lana.
La lana è un ottimo isolante termico, poiché l' aria fredda viene imprigionata tra gli interstizi creati dalla arricciatura delle fibre.E' è igroscopica, cioè assorbe l' umidità e il sudore. Non è infiammabile, perché a contatto con il fuoco non propaga la fiamma ma carbonizza lentamente.
La lana da noi usata proviene da quella di spalle, più lunga e pregiata.
Perchè usiamo la "PURA LANA VERGINE"?
Ecco cosa voglioni dire queste tre semplici parole:
pura: indica che nel tessuto c'è la lana al 100%, senza fibre di altro genere.
lana: indica il tipo di fibra.
vergine: indica "lana nuova di tosa", cioè lana mai usata, non rigenerata, non recuperata da stracci.
ISTRUZIONI PER IL LAVAGGIO: La lana si lava in acqua tiepida con il detersivo adatto o con sapone a scaglie. Il capo da lavare va immerso nell'acqua e premuto delicatamente tra le mani, senza strofinare o torcere per evitare che la lana si infeltrisca. Sciacquare subito e molto bene, usando acqua alla stessa temperatura, sempre per evitare l'infeltrimento causato sia dagli sbalzi di temperatura sia dai residui di sapone. Non appendere il sottosella di lana da un solo lembo perchè il peso dell'acqua lo può sformare. E' consigliabile lavare il sottosella a mano e non strizzarlo.
 (Torna alla lista)


LA LYCRA (utilizzata per i pantaloni XT e Classic)
Fibra elastomerica costituita per almeno l'85% da poliuretano segmentato, prodotta come filo continuo. Tra le sue caratteristiche c'è elasticità elevata e l'allungamento fino a 6 volte la lunghezza iniziale. Mantiene inalterata nel tempo la sua forza di rientro. È resistente agli agenti ossidanti e inquinanti (fumi, lavaggi a secco, ecc.) e all'acqua clorata. Può essere impiegata in puro o in mischia con altre fibre inestendibili, sia sintetiche che naturali, conferendo loro elasticità. Ne risultano fili differenziati, a seconda delle industrie produttrici. La lycra viene impiegata raramente da sola: di solito, il tessuto lycra migliore l'elasticità di altre fibre base, utilizzate per la produzione di indumenti sportivi, di capi che richiedono un alto livello di elasticità. Il tessuto lycra contribuisce a rendere elastici e confortevoli i capi d'abbigliamento sportivo utilizzati per la loro massima praticità. La lycra è pratica perché ha un alto valore di vestibilità, adattandosi perfettamente al corpo, non presenta pieghe o grinze, e non necessita di particolare cura, assicurando inoltre una maggiore durata nel tempo. Con il tessuto lycra, l'elastico significa anche libertà di movimento ed uso.
ISTRUZIONI PER IL LAVAGGIO: Lavare solo con acqua tiepida. Non usare candeggina e non lasciare a lungo nel cestello della lavatrice a lavaggio concluso.
 (Torna alla lista)


IL CLIMA COOL (usato nei pantaloni XT e Classic)
E' un tessuto che garantisce una perfetta traspirazione e ottimo comfort.